seroquel-sonnolenza

ConsulenzaCategoria: Farmacoterapiaseroquel-sonnolenza
Mirror Staff ha scritto 4 mesi fa

Salve Dr.sa Salmoria,
Mi è stato prescritto Seroquel 50 mg rilascio prolungato per disturbo d’ansia generalizzato misto ad insonnia, irritabilità, agitazione e lieve umore deflesso. È stato escluso un disturbo bipolare. Il mio psichiatra mi ha indicato come orario di assunzione le ore 18 a stomaco vuoto. E di aspettare due ore per cenare. Mi ha spiegato che questa formulazione ha un picco plasmatico dopo molte ore dall’assunzione circa 6 se non ricordo male. E quindi se l’assumessi dopo cena c’è il rischio di avere sonnolenza al mattino. Dopo circa 2-3 ore che ho assunto la compressa, quindi verso le ore 20-21, ho sonnolenza. Tra l’altro il giorno seguente ho una sensazione di irritabilità ma non capisco se sia dovuta al farmaco o faccia parte del disturbo di base. Vorrei sapere nella sua esperienza se la sonnolenza che avverto tende a diminuire e se si dopo quanto tempo avviene. La ringrazio in anticipo
Cordiali saluti
Michela

1 Risposte
Raffaella Salmoria Staff ha risposto 4 mesi fa

Buongiorno,
Il dosaggio che le è stato prescritto è basso, per cui la sonnolenza è destinata ad attenuarsi con la prosecuzione della terapia. Il farmaco ha un’emivita plasmatica di 7-12 ore e raggiunge il picco plasmatico di concentrazione dopo sei ore dall’assunzione.
Pertanto, assumendolo alle 18, si verificherebbe a mezzanotte e al mattino lo avrebbe già smaltito. Se vuole che l’effetto ansiolitico si protragga anche durante le ore del mattino potrebbe posticipare l’assunzione dopo cena . In ogni caso è un farmaco indicato come stabilizzatore del tono dell’umore, ansiolitico, e funziona bene nelle condizioni di nervosismo e irritabilità. Da valutare tuttavia se il dosaggio è sufficiente o da incrementare. L’azione si esplica piuttosto velocemente per quanto riguarda il controllo dell’ansia, mentre occorrono un paio di settimane per avere benefici sul tono dell’umore.
Cordiali Saluti
Dr Raffaella Salmoria