Le risposte della psichiatra e psicoterapeuta alle domande online di consulenza psicologica

Questo sito usa cookie. Per saperne di più leggi l'informativa. Proseguendo la navigazione accetti l'uso dei cookie. OK

Trittico per ansia generalizzata

31/03/2018 ore: 14.58 - Zaira ha scritto:

Salve Il mio psichiatra mi ha diagnosticato un disturbo di ansia generalizzato. Dapprima curato con ssri, in seguito sospesi per effetti collaterali sulla sfera sessuale. L'ansia persiste e così mi è stata prescritta una nuova terapia con il farmaco Trittico al dosaggio di 75 mg al giorno la sera ore 21. Iniziare con 25 mg ed aumentare ogni 7 giorni fino ad arrivare al dosaggio stabilito. Il mio curante mi ha spiegato che è meglio iniziare gradualmente, anche se il trittico è sedativo, nelle prime settimane come per gli ssri può dare aumento dell'ansia. Mi ha anche prescritto una benzodiazepina il tavor oro da usare al bisogno qualora ne avessi bisogno 1 cp da 1 mg o mezza. Io ho chiesto informazioni su questa molecola e lui molto volentieri mi ha spiegato il funzionamento. Mi ha detto che non da disturbi sessuali che a 75 mg ha un marcato effetto ansiolitico e scarsamente antidepressivo. Salendo col dosaggio ha effetti antidepressivi e potrebbe iniziare a dare disturbi sulla sfera sessuale. Mi ha anche detto che a basso dosaggio ha una forte azione di antagonismo sui recettori 5ht2a che da effetti ansiolitici. In questa sede chiedo un altro parere su questo farmaco. 1) È adatto per ansia generalizzata? 2) E vero che non da disturbi sulla sfera sessuale? 3) Può dare aumento dell'ansia all'inizio come con gli ssri ? 4) L'antagonismo sui recettori 5ht2a è immediato tipo alla prima somministrazione o richiede settimane ? Grazie in anticipo Cordiali saluti

09/04/2018 ore: 12.01 - Dr. Raffaella Salmoria ha scritto:

Il trittico no è il farmaco di prima scelta nel disturbo d'ansia generalizzata, sul quale comunque funziona in una certa percentuale di pazienti resistenti o intolleranti ad altre terapie. Generalmente non dà disturbi della sfera sessuale. Non dà mai aumento dell'ansia, anzi è una molecola ad azione prevalentemente ansiolitica molto utilizzata per trattare l'insonnia. L'effetto sui recettori serotoninergici si realizza dopo le canoniche due/tre settimane, ma l'azione tranquillizzante dl farmaco avviene molto prima poichè sfrutta l'effetto collaterale sedativo del farmaco e non quello sui recettori serotoninergici. Cordiali saluti

Lascia una risposta

Codice di verifica antispam   captcha codice
Inserisci il codice:


c.f.: SLMRFL70E61I726A, p.iva: 05089430481 | web design by: web agency siti web gallery firenze - informativa cookie - privacy