Le risposte della psichiatra e psicoterapeuta alle domande online di consulenza psicologica

Questo sito usa cookie. Per saperne di più leggi l'informativa. Proseguendo la navigazione accetti l'uso dei cookie. OK

consulenza psicofarmaci neurolettici

11/03/2018 ore: 19.56 - antonella ha scritto:

ho una parente stretta che ha subito incura per trent anni circa cure psicofarmaci neurolettici psicotici alternati sostituiti per anni e anni con ripetuti ricoveri fino a averle creato una dipendenza da rigetto e panico al punto che è stato necessario togliere ste terapie , ora non sta assumendo piu nulla datosi le gravi reazioni come agire e come aiutarla al suo percorso di ripresa e tutela cosa che fin ora non ce stato un reale interesse percorso di cure adeguate tanto da farla andare continuamente in ricoveri per agitazione motoria panico? e aggressivita è CURARE QUESTO O AVERLE CREATO LA DIPENDENZA E RIGETTO DA STE SOSTANZE

12/03/2018 ore: 10.54 - Dr. Raffaella Salmoria ha scritto:

La mail è un pò confusa. Mi pare di aver capito che il caso è di difficile gestione farmacologica in quanto i farmaci da un lato le avrebbero causato dipendenza dall'altro effetti collaterali tali da renderli poco tollerabili (è questo che intende per rigetto?). In questi casi occorre ricorrere ad una ospedalizzazione in un luogo di cura psichiatrico che tolga tutti i farmaci, quello che noi chiamiamo wash-out, e rimetta, dopo un periodo disintossicazione, solo quelli necessari ai giusti dosaggi. Cordiali saluti

Lascia una risposta

Codice di verifica antispam   captcha codice
Inserisci il codice:


c.f.: SLMRFL70E61I726A, p.iva: 05089430481 | web design by: web agency siti web gallery firenze - informativa cookie - privacy