Le risposte della psichiatra e psicoterapeuta alle domande online di consulenza psicologica

Questo sito usa cookie. Per saperne di più leggi l'informativa. Proseguendo la navigazione accetti l'uso dei cookie. OK

Anafranil per ansia generalizzata e attacchi di panico p

02/07/2018 ore: 03.45 - Ilaria ha scritto:

Salve La mia diagnosi è ansia generalizzata con sporadici attacchi di panico, derealizzazione/depersonalizzazione e somatizzazioni. Ho eliminato bevande con caffeina, alcool e sigarette e la mia situazione è senz'altro migliorata ma non posso dire affatto che sono guarita. Ho già provato altre classi di farmaci. Il mio curante mi ha prescritto Anafranil 10 mg 1 cp la mattina.  Ritiene che sia il caso di fermarsi a questo basso dosaggio in quanto dosaggi alti in generale sono mal tollerati dal mio organismo. Ebbene ho iniziato la terapia. Sin da subito ho notato una leggera nausea e inappetenza, pupille dilatate, stitichezza, una specie di agitazione interna, palpitazioni e disturbi sul sonno. Ho immediatamente contattato il mio curante e mi ha riferito che sono effetti collaterali iniziali molto comuni per nulla preoccupanti. Per quanto riguarda la nausea, l'inappetenza e le pupille dilatate dice che passeranno nel giro di qualche giorno perché l'organismo si deve abituare. La stitichezza si attenuerà magari anche aiutandomi con un alimentazione adatta. Dice che questo effetto è utile per la colite di origine ansiosa che io ho. Invece riguardo l'agitazione interna e palpitazioni dice che anche questi effetti passeranno ma nel frattempo per alleggelirli mi ha prescritto rivotril 1 goccia la mattina ore 8( devo lavorare ed esser abbastanza lucida ) e 2 gocce la sera ore 20 per 2 settimane da sospendere gradualmente. C'è anche un altro effetto collaterale che mi preoccupa ed ovviamente ho già riferito al mio curante. Il dosaggio di anafranil é basso ma noto dei disturbi sessuali. Mi spiego meglio. Il desiderio e l'eccitazione sono intatti anzi a tratti sembrano aumentati...ma il raggiungimento dell'orgasmo è difficoltoso. Il mio curante dice che gli effetti collaterali sessuali dei triciclici sono transitori rispetto agli ssri. Dice di avere pazienza anche perché al mio dosaggio di 10 mg non si verificano effetti collaterali sessuali come con alti dosaggi. Lui dice anche qui ci vuole un po' affinché l'organismo si abitua.  Dice comunque di attendere 4 settimane. Vorrei una altro parere sulla mia terapia se é adatta per i miei disturbi e sugli effetti collaterali soprattutto quelli sessuali se è normale che si verificano anche a 10 mg. Grazie in anticipo Cordiali saluti

02/07/2018 ore: 13.18 - Dr. Raffaella Salmoria ha scritto:

Sono completamente daccordo col suo curante. Non so se considerarla farmacofobica o realmente ipersensibile ai farmaci. Certo è che 10 mg sono davvero pochi e meriterebbe provare ad aumentare i dosaggi per avere maggiori effetti, consapevoli del fatto che gli effetti collaterali davvero vanno a scemare col protrarsi della cura. Cordiali saluti

Lascia una risposta

Codice di verifica antispam   captcha codice
Inserisci il codice:


c.f.: SLMRFL70E61I726A, p.iva: 05089430481 | web design by: web agency siti web gallery firenze - informativa cookie - privacy