Le risposte della psichiatra e psicoterapeuta alle domande online di consulenza psicologica

Questo sito usa cookie. Per saperne di più leggi l'informativa. Proseguendo la navigazione accetti l'uso dei cookie. OK

Accertamento sanitario obbligatorio

07/03/2018 ore: 16.10 - Lisa ha scritto:

Salve dottoressa, mi curo per un disturbo ossessivo compulsivo a livello di pensieri. L'hanno definita una psicosi ossessiva perché ho avuto momenti con inside scarso. Le volevo chiedere se ,dato che faccio la puntura presso un CSM e ho deciso di smettere il farmaco,in quali casi si fa l accertamento sanitario obbligatorio e se possono obbligarmi nelle cure. Grazie mille, cordialità

12/03/2018 ore: 10.50 - Dr. Raffaella Salmoria ha scritto:

Le consiglio di non sospendere la puntura se i suoi curanti non sono daccordo; troppe volte mi è capitato di assistere a repentini peggioramenti clinici in seguito alla sospensione di terapie long acting. Se non la vuole più fare dovrà assumere una adeguata terapia per via orale. Se si rifiuta potrà essere sottoposto all'ASO o ancora peggio a TSO nel caso in cui si scompensi al punto tale da essere pericoloso alla propria o alla altrui incolumità. Cordiali saluti

Lascia una risposta

Codice di verifica antispam   captcha codice
Inserisci il codice:


c.f.: SLMRFL70E61I726A, p.iva: 05089430481 | web design by: web agency siti web gallery firenze - informativa cookie - privacy